Le detrazioni fiscali previste per le abitazioni private in caso di riqualificazione energetica sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016.
La richiesta di detrazione fiscale può essere presentata per le spese sostenute finalizzate alla sostituzione di una caldaia tradizionale a favore di una  a condensazione, dell’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria o per interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia.

La detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici è stata confermata al 65% degli importi a carico del contribuente, da ripartirsi sempre in dieci quote annuali di pari importo.

Per tutti i clienti interessati a sostituire la vecchia caldaia o lo scaldabagno con una nuova caldaia o scaldabagno Vaillant di tipo tradizionale è prevista l’agevolazione fiscale del 50% fino al 31/12/2016 (da ripartire anche in questo caso in dieci quote annuali).

Vi ricordiamo inoltre che a parteire dal 3 gennaio 2013 è stato introdotto anche il Conto Termico.
un incentivo statale, pari al 40% delle spese ammissibili sostenute per edifici esistenti, erogato in rate annuali per periodi di una durata variabile (fra due e cinque anni a seconda della tipologia di intervento realizzato) riservato a chi scelglie di installare, in sostituzione del precedente impianto, una pompa di calore aria/acqua o geotermica o semplicemente un climatizzatore in pompa di calore ad alta efficienza.

Richiedi informazioni